L’arredamento in stile nordico è una soluzione di stile nata nei paesi scandinavi per sopperire alla mancanza di luce in gran parte della giornata. Infatti, questo stile punta tutto sul colore bianco e sul legno in tinte chiare dai toni molto naturali, con un risultato decisamente caldo e accogliente. Una casa arredata in stile scandinavo appare significativamente più luminosa di quanto in realtà non sia: i materiali, le tonalità e i tessuti sono tutti elementi tipici di questo style che influiscono positivamente sulla luminosità degli spazi. È nato nei Paesi del Nord Europa, ma si è oggi diffuso in tutto il mondo grazie all’eleganza, alla raffinatezza e all’atmosfera intima, calda e accogliente che lo contraddistinguono. Scopriamo dunque alcuni consigli su come arredare casa in stile nordico: le caratteristiche principali dello stile scandinavo e i complementi da inserire in ogni ambiente della casa.

Le caratteristiche dello stile scandinavo

Partiamo dal definire le tre principali caratteristiche che contraddistinguono lo stile nordico: i materiali, i colori e le forme.

#1 I materiali: mobili rigorosamente in legno

Quando si pensa ai Paesi del Nord la prima sensazione che si ha è il freddo. L’arredamento in stile nordico, però, vuole combattere il freddo rendendo la casa calda e accogliente: gli elementi sono pochi, lo stile è essenziale, pulito e sobrio, ma rimane comunque ricercato e unisce funzionalità ed estetica. Le armi dello stile scandinavo per combattere il freddo sono due: il bianco alle pareti per illuminare e tanto legno per i complementi di arredo. Il legno, infatti, è il protagonista assoluto degli ambienti arredati secondo questo stile. Mobili, sedie, tavoli, divani, letti… Ogni cosa è in legno!

#2 I colori: predominanza assoluta del bianco e del beige

Come abbiamo capito, il bianco è dunque il colore principale di questo stile. Tuttavia, arredare casa con mobili e tessuti bianchi non è sempre semplice come sembra, in quanto si rischia di ottenere un effetto troppo freddo. Per rendere il total white accogliente e interessante, dovrete quindi unire forme e materiali differentialternare il bianco al color miele del legnoarricchire gli ambienti con il verde delle piante e con altri complementi d’arredo più dinamici, accostare al bianco colori pastello dalle tonalità chiare, luminose e naturali come il beige e il tortora. Dunque, ricapitolando: via libera al bianco, al color miele, al tortora e al beige in tutte le sue declinazioni.

#3 Le forme: arredare con le geometrie

La terza caratteristica principale dello stile nordico è il debole per le geometrie: la linearità e l’essenzialità sopracitate si sposano perfettamente con il rigore delle forme geometriche. Linee quadrate e nette si integrano alla perfezione con quelle più dolci e smussate, per un risultato armonioso ed equilibrato.

I complementi per arredare in stile nordico ogni ambiente di casa

Passiamo ora a un dettaglio fondamentale per la buona riuscita di un arredamento in perfetto stile nordico: la scelta dei complementi d’arredo. Ecco alcuni consigli, stanza per stanza.

L’ingresso: il biglietto da visita

Come ben saprete, l’ingresso può essere considerato come il biglietto da visita dell’intero appartamento. È la prima stanza che si incontra quando si entra in casa e si sa, la prima impressione è quella che conta! Non lasciate nulla al caso e definite ogni cosa nei minimi dettagli, partendo dunque proprio dall’ingresso. Qui trova spazio, ad esempio, il tavolo consolle Bodo. Non solo utile ai fini dell’arredamento, ma anche come comodo svuota tasche. Potreste poi impreziosirlo appoggiandoci un vaso di design o dei sopramobili e adagiando ai suoi piedi una pianta d’arredo.

Il soggiorno: relax e chiacchiere

Il salotto è senza dubbio l’ambiente della casa più vissuto. Qui ci si rilassa sul divano, guardando la televisione o leggendo un libro, ci si riposa la domenica pomeriggio e ci si concedono i momenti di chiacchiere con gli amici e i parenti. Per una zona living in perfetto stile scandinavo, non potranno mancare il mobile porta televisione Buffet, da posizionare lungo la parete che fronteggia il divano; la libreria Belle, per impreziosire una parete libera; la poltrona Isabelle o, per chi ha a disposizione meno spazio, la sedia sdraio Boogie. E il divano? Il divano non potrà che essere Bebop, il divano trasformabile firmato Karup: il morbido materasso è disponibile in varie tonalità differenti di colore, prima fra tutte il beige, per regalare alla vostra casa un tocco di allegria e di dinamicità. Tuttavia, non manca il richiamo al legno tipico dello stile nordico, grazie alla struttura realizzata appunto in legno. Inoltre, basterà abbassare uno o tutti e due i braccioli, per ottenere un sofà che ricorda i divani svenimento del 18° secolo o un letto comodissimo.

Non dimentichiamo poi l’illuminazione! Fondamentale in ogni ambiente, tanto più in soggiorno. Qui trova spazio la lampada a sospensione Mizar, firmata Stones.

La sala da pranzo: mangiare con stile

Passiamo ora all’arredamento della sala da pranzo. Che abbiate una casa abbastanza grande da poter dedicare un’intera stanza ai pasti, o che la vostra sala da pranzo sia collocata in un open space, tra la cucina e il soggiorno, i complementi d’arredo che non potranno mancare saranno i medesimi. L’elemento fondamentale attorno al quale ruota il resto dell’arredo è il tavolo. Il tavolo Dafne con il top in vetro trasparente, ad esempio, saprà senza dubbio trasformarsi nel protagonista assoluto dell’intero ambiente. Intorno a lui, poi, posizionate almeno quattro sedie, una per ogni lato. La scelta migliore? Isotta! La sedia con seduta e schienale in policarbonato trasparente e con le gambe in legno di Duzzle, che vi conquisterà al primo sguardo. Per riporre il necessario, infine, trova spazio il mobile Buffet, che si coordina alla perfezione con il sopracitato porta tv della stessa linea.

sala da pranzo

La camera da letto: l’arredamento che riscalda i sogni

Eccoci giunti all’ultima stanza: la camera da letto. Qui l’arredamento assume un’importanza particolare. Deve essere intimo, caldo, accogliente, rilassante. Deve assicurare sonni rigeneranti e riposanti. Deve farci sentire a casa, protetti e a nostro agio. Dunque, a un lato del letto posizionate il comodino Rio, dall’altro, invece, collocate la lampada da terra Acrux. Infine, per riporre una parte dei vostri indumenti, ecco la cassettiera Het. Il complemento in più? La sedia Carlotta, disponibile in numerose colorazioni differenti, si inserisce alla perfezione in qualsiasi ambiente, comprese la camera da letto e la cameretta dei bambini o dei ragazzi.

camera da letto