Intorno alla metà degli anni ’50, a New York, ha preso piede un nuovo stile di arredamento, un modo rivoluzionario di concepire l’abitazione. Dalla nascita di questa nuova tendenza di stile molti depositi, fabbriche e magazzini sono stati recuperati e utilizzati come case, senza perdere però il grigio, il ferro, le forme dure e le altre prerogative che caratterizzavano questi luoghi. Si adatta perfettamente a qualsiasi tipologia di abitazione: dal loft dagli alti soffitti e dalle grandi finestre, al piccolo appartamento con openspace. Ecco come arredare casa in stile industriale.

#1 Materiali metallici e ferro

È chiaro come lo stile industriale sia fortemente legato a materiali metallici come l’acciaio e la latta, con un riguardo particolare per l’alluminio e il ferro. Osate dunque arricchendo gli ambienti con complementi d’arredo e di design realizzati in questi materiali.

#2 Tubature, travi e mattoni in bella vista

Quelli che fino ad ora erano considerati difetti della casa e che ci si ingegnava per nasconderli, sono diventati oggi particolari da mettere in mostra e da valorizzare: travi, tubi, mattoni, scale, istallazioni elettriche… Tutti questi aspetti strutturali devono essere sottolineati e diventano i protagonisti assoluti dell’arredamento con lo stile industriale.

#3 Predominanza del grigio e di colori spenti

Il grigio, con tutte le sue tonalità, è il colore protagonista assoluto dello stile industriale: regala agli ambienti un aspetto minimal e chic, richiamando chiaramente gli elementi metallici presenti. Predomina altamente sull’arredamento di tutta la casa: dai mobili alle lampade, dai tessuti ai pavimenti, dal divano al letto. Può essere affiancato da altri colori spenti come il nero, o abbinato al beige e al bianco se si vuole regalare un po’ di luminosità in più alla stanza.

 #4 Forme dure, mobili vissuti e lampade grandi

Le linee dei mobili e degli altri complementi d’arredo sono dure, squadrate e geometriche. Questi devono essere grezzi, semplici, vissuti, vintage e riciclati. Per rendere la cucina o il soggiorno del vostro appartamento una stanza in perfetto stile industrial, scegliete gli sgabelli Gaia della Stones, lo scaffale con rotelle della Flow Fusion Design e la libreria in legno invecchiato firmata Dialma Brown.

Per quanto riguarda l’illuminazione, l’ideale sarebbe avere un grande apporto di luce naturale filtrata dalle finestre, ma se questo non è possibile, basterà sostituirla con la luce artificiale: scegliete lampade di grandi dimensioni e ingombranti, come la lampada da terra ad arco Lucia, la lampada da terra antenna oro o la lampada a sospensione antenne.