Come arredare una casa in stile minimal? Non è semplice come sembra! Alla base del minimalismo vi è una filosofia ben precisa che esalta la libertà dello spazio e l’importanza della luce, a discapito del superfluo, dei fronzoli e di decorazioni impegnative. Mantenere l’ambiente essenziale, pulito e ordinato, però, può rendere l’abitazione fredda, vuota e impersonale. Proprio per questo motivo è bene seguire alcuni consigli e ottenere così una casa che sia contemporaneamente pratica ed elegante, che valorizzi lo spazio ed elimini il superfluo.

#1 Ordine e pulizia

Alla base dello stile minimalista, dunque, ci sono i concetti di ordine e pulizia. Non c’è spazio per il disordine, per il caos, per gli spazi pieni e per i complementi superflui. Ogni elemento deve essere al suo posto, riempiendo uno spazio in modo intelligente e ordinato. I mobili devono avere forme essenziali e lineari, devono essere leggeri e poco ingombranti. Molto indicate sono le soluzioni salvaspazio, come le scarpiere, i mobili pensili, i letti sommier, il tavolo consolle o il divano letto.

#2 I colori

Uno stile bastato sul minimalismo riduce all’essenziale anche i colori e, come facilmente immaginabile, i toni neutri in generale e il bianco in particolare, sono i più utilizzati. Idonei sono anche il nero e il grigio, purché assicurino sempre sobrietà ed eleganza. Il colore non è il protagonista dello stile e non toglie importanza allo spazio, però l’utilizzo di nuance neutre contribuisce all’esaltazione della luminosità nei diversi ambienti.

#3 I tessuti

L’essenzialità che contraddistingue e condiziona ogni scelta nello stile minimalista, si allenta leggermente nella scelta dei tessuti. Questi infatti rimandano a uno stile di stampo classicheggiante, più che a questo stile moderno. Tinte unite e trame lisce e lineari sono però un must: le fantasie e gli eccessi, anche in questo caso lasciano il posto ad una praticità elegante.

#4 L’illuminazione

L’illuminazione è una componente veramente determinante nello stile minimalista. Si deve cercare di sfruttare il più possibile la luce naturale, ampliandola con l’utilizzo di colori chiari, di specchi e di superfici lucide. Altrettanto importante è l’illuminazione artificiale, soprattutto nelle case in cui non si può contare molto su quella naturale. Importante è la luce d’accento e d’effetto che valorizza determinati angoli o complementi presenti nella stanza.

#5 I materiali

Il legno, il vetro e il metallo sono i materiali più utilizzati nello stile minimalista. Per il pavimento optate per il cemento o per il parquet, scegliete vetro e cristallo per i piani d’appoggio e rivestite in pelle sedie e divani.

Visitate il sito di Duzzle.it e scegliete i complementi che più preferite per arredare la casa in perfetto stile minimalista.