Pratici ma anche belli

La stanza da bagno è un ambiente che alcuni sottovalutano, pensando che dopotutto ciò che conta qui è la sola, mera funzionalità. Per altri, però, la cura della persona è un rito giornaliero importante ed anche, in fondo, un piacere, e allora perché l’ambiente non dovrebbe essere anche bello e gradevole, come il resto della casa? Senza contare poi il caso in cui si debba arredare un bagno per gli ospiti.

Il corredo di accessori per il bagno è spesso il tocco finale in questo contesto, che dà, attraverso questi elementi d’uso pratico, una nota di eleganza e di stile.

Come scegliere un set accessori bagno

L’ideale sarebbe, quando si tratta di scegliere questi accessori, partire dal bagno vuoto! Dando perciò una unitarietà di stile dai sanitari, ai mobiletti, al box doccia, e infine al corredo di accessori. Ma più spesso capiterà di doverli acquistare dopo. In questo caso, la scelta migliore e più sicura è tendere comunque ad un abbinamento in forme e materiali: bianco su bianco, cromato con cromato, ovale su sanitari arrotondati. Però è anche possibile usare accessori come il portasapone o dispenser, il portaspazzolini, e magari anche il portascopino per creare un contrasto, un contrappunto. Se ti senti sicuro del tuo gusto, perché no!

Tipi e materiali

Almeno gli accessori che staranno sul lavandino o nei paraggi, cioè il portasapone, il dispenser per sapone liquido, il contenitore per gli spazzolini da denti, dovrebbero essere parte di un set unico. I tipi più semplici sono spesso i più eleganti, ma, se vuoi, puoi sbizzarrirti in forme insolite, o spiritose. Le superfici lisce sono sempre in voga, ma una texture leggermente ruvida può essere piacevole e, in più, consentire una presa più salda con le mani bagnate. Il materiale preferito è la resina, robusta ma sempre gradevole; la plastica è il più pratico ed economico. Un’alternativa elegante è la ceramica