Bello e comodo

Il tavolino da salotto e solitamente uno degli ultimi elementi che si comprano quando si arreda casa, ma non per questo è meno importante. La prima regola, infatti, nel scegliere il tavolino da salotto, è di prendere uno che sia in linea con il resto dell’arredamento: se i vostri mobili sono moderni, ad esempio, il tavolino dovrà essere minimalista, ma non basta questo.

Caratteristiche dei tavolini da salotto

La prima cosa da guardare in un tavolino da salotto è la praticità: si può ad esempio optare per un modello che abbia delle rotelle. In questo caso, infatti, si potrà mettere e spostare a seconda delle situazioni, in modo facile e veloce. Se invece sfruttate in ogni occasione il tavolino, un modello fisso potrebbe fare al vostro caso. Altro parametro è la resistenza: signori uomini, non prendiamoci in giro, quando siete da soli in casa e la vostra partner non vi può vedere, i vostri piedi si appoggiano costantemente sul tavolino. Per evitare danni, quindi, l’ideale è un modello che sia facile da pulire e molto resistente: il legno e il multistrato sono le soluzioni preferibili, il vetro un po’ meno.

Pieno di accessori

Il tavolino perfetto è quello multifunzione: un modello che abbia sul fondo dei cassetti può rivelarsi molto utile per riporre, ad esempio, il telecomando della televisione. Per quel che riguarda le misure del tavolino, infine, ricordate sempre che la norma prevede una distanza dal divano di almeno 20 cm, in modo da poter mettere le gambe senza problemi, e la stessa misura deve essere lasciata dalla parete attrezzata, dov’è posta la televisione. Per quel che concerne l’altezza,i tavolini da salotto ideali sono quelli che vantano lo stesso livello della seduta del divano, o leggermente più basso.