Questo stile d’arredo si contraddistingue principalmente per il suo essere essenziale e minimalista, rigorosamente privo di eccessi, ma sempre accogliente e di tendenza. Le linee sono pure, il design è semplice, il rispetto della natura è espresso tramite la forte presenza di piante e fiori, oltre che dall’utilizzo di materiali naturali. Noi di Duzzle vi vogliamo suggerire alcuni consigli su come arredare casa in stile giapponese.

#1 Arredamento minimal ed essenziale

La prima regola per ricreare ambienti in pieno stile giapponese è senza ombra di dubbio quella di scegliere un arredamento minimalista ed essenziale: gli ambienti devono essere rilassanti, devono convergere nella pace e nel relax che la natura riesce a trasmettere all’uomo. Disordine, ridondanze, eccessi e confusione lasciano il posto a spazi puliti e ordinati, privi di eccessi e semplici. Tuttavia, la semplicità non deve cadere nella freddezza e nella noia, assicurando comunque un’atmosfera sempre accogliente e conviviale, con ambienti arredati con stile grazie a complementi dalle linee pure e dal design semplice.

#2 Rispetto per la natura, anche nella scelta dei materiali

Un secondo fattore che caratterizza lo stile giapponese, e in generale la loro cultura, è il profondo rispetto nei confronti della natura. Questo si manifesta sia nella scelta dei materiali che nella forte presenza di piante e fiori. I materiali più utilizzati, dunque, sono senza dubbio quelli naturali come il legno, i tessuti, il bambù, la pietra, il vetro e il vimini. Affiancate poi ciottoli e sassi a piante e fiori.

#3 Spazi ampi, con meno muri possibile

Nelle case d’ispirazione giapponese gli spazi devono essere ampi, anche quando i metri quadrati apparentemente non lo permettono. Come? Abbattete il più possibile i muri e create spazi open space ariosi, luminosi, accoglienti e che facilitano la convivialità; evitate di posizionare mobili uno vicino all’altro; utilizzate complementi d’arredo bassi; approfittate del vetro, magari con delle luminose e ampie vetrate al posto delle pareti, dove possibile, o semplicemente con elementi decorativi realizzati in questo materiale. Questo contribuirà a creare un filo conduttore tra i vari ambienti interni dell’abitazione e la natura circostante. Infine, scegliete i pannelli shoji come alternativa alle classiche porte: questi complementi rappresentano uno dei punti cardine della casa giapponese e consentono una migliore illuminazione naturale.

 

Sul sito di Duzzle.it troverete un’ampia gamma di complementi d’arredo con cui arredare la vostra casa in perfetto stile giapponese.