Lo specchio rappresenta uno degli elementi più importanti da prendere in considerazione quando si deve scegliere l’illuminazione in bagno: la corretta illuminazione di questo elemento, infatti, influenzerà sia l’estetica dell’ambiente che la sua stessa funzionalità. Stiamo parlando di una zona della casa estremamente importante, che svolge una duplice funzione: da un lato quella di sopperire a dei bisogni fisiologici, dall’altra quella della ricerca di momenti di relax. È proprio per questo motivo che la luce in questa stanza deve prevedere una doppia soluzione, più soffusa o più intensa a seconda dell’occasione. Scopriamo dunque come illuminare lo specchio del bagno correttamente.

Come illuminare lo specchio del bagno

Data la funzione svolta dallo specchio del bagno, utilizzato quotidianamente e principalmente per la cura della persona (dall’applicazione del make-up al radersi la barba, ad esempio), è chiara la necessità di un’illuminazione ottimale, intensa e funzionale in questa zona specifica della stanza. Vi presentiamo le tre soluzioni migliori per sopperire a questa esigenza.

#1 Illuminazione integrata

È possibile scegliere degli specchi già dotati di luce integrata nella struttura. Questa soluzione è molto apprezzata in quanto non si creano delle zone di ombra sul volto ma, al contrario, esso sarà colpito da un flusso luminoso emesso da più sorgenti e su più direzioni. Le soluzioni sono diverse: la luce può essere prodotta da due lampade posizionate una sul lato superiore e una su quello inferiore dello specchio (come nello specchio retroilluminato Opera); da due lampade posizionate una sul lato destro e una su quello sinistro (come nello specchio retroilluminato Aiko); o infine, da una cornice di lampadine che ricopre tutto il perimetro dell’elemento.

#2 Illuminazione laterale

Se non avete a disposizione uno specchio dotato di luce integrata, le applique rappresentano una soluzione alternativa ideale. Potrete applicare le fonti di luce ai due lati dell’elemento, in modo tale da illuminare la superficie senza che si creino le fastidiose ombre sopracitate.

#3 Illuminazione superiore

Ancora una volta, se non avete scelto un complemento già dotato di luce integrata, potrete istallare un’unica e potente fonte luminosa nella parte superiore dello specchio. Una lampada da muro che direzioni la luce verso il basso, illuminando lo specchio senza però essere puntata ad altezza occhi. Ne esistono numerose varianti differenti, di ogni forma, e colore. Alcuni esempi? La lampada applique nera firmata Stones e la lampada applique Datia firmata Twist Design.