Il corridoio è quell’area della casa che si utilizza per collegare diverse stanze. Solitamente si sviluppa in lunghezza piuttosto che in larghezza e nella maggior parte dei casi non è dotato di una fonte di luce naturale e diretta, in quanto privo di finestre. Proprio per questo motivo necessita di un buon impianto d’illuminazione artificiale che ne implementi la luminosità, che lo trasformi in un’area accogliente e piacevole, nonostante venga utilizzato quasi esclusivamente per un veloce passaggio. Vediamo dunque come illuminare il corridoio.

Corridoio nell’area giorno

Se il corridoio si trova nell’area giorno e dunque porta alla zona living, così come alla cucina, è bene scegliere delle soluzioni che decorino con sobrietà e stile l’ambiente, come i faretti o delle applique moderne e di design. Le soluzioni più indicate, infatti, sono quella di disporre più punti luce che seguono la linea della zona, così da regalarle un’illuminazione omogenea, per esempio grazie all’utilizzo dei faretti a LED; oppure l’utilizzo di applique e lampade da parete che illuminano e contemporaneamente arredano l’ambiente. Quando il corridoio si trova nell’area giorno, molto probabilmente rappresenta una delle prime aree della casa che viene vista dagli ospiti, dunque, a maggior ragione è bene prendersene cura e garantirgli un aspetto accogliente, luminoso e pulito.

Corridoio nell’area notte

Diverso è se il corridoio si trova nell’area notte e porta dunque alle camere da letto e al bagno. In  questo caso è bene prevedere delle soluzioni che garantiscano la possibilità di regolare la luminosità a seconda dell’esigenza: più tenue e soffusa di notte e maggiore di giorno o all’occorrenza, come ad esempio quando si deve pulire e ordinare. Per sopperire a queste necessità ci vengono incontro le lampade da terra dall’intensità graduabile. Un’altra idea per ottenere una calda luminosità in quest’area dell’abitazione prevede l’utilizzo delle lampade da tavolo, qualora nel corridoio fossero disposti dei mobili su cui appoggiarle.