Che cosa sono le librerie di design?

Quando si parla di librerie, si pensa sempre a mobili alti e pieni di scaffali dove riporre in maniera ordinata decine di volumi. Le librerie, invece, possono trasformarsi in veri e propri elementi decorativi in grado di valorizzare e colorare la parete del soggiorno o della camera da letto. È questo il caso delle librerie di design, realizzate in tantissime forme e colori diversi: si tratta di una soluzione innovativa ma che può essere inserita facilmente non solo in ambienti moderni ma anche in contesti classici.

Quale libreria di design scegliere?

Uno dei modelli più diffusi tra le tante librerie di design è senza dubbio quella composta da cubi a giorno: questi elementi vengono disposti in maniera alternata e creano sulla parete interessanti giochi di forme e colori. Allo stesso modo, è possibile combinare una serie di semplici scaffali, inserendoli però ad altezze diverse oppure in direzione obliqua fino a realizzare dei veri e propri disegni. Disponendo gli scaffali in modo particolare, ad esempio, si può facilmente riprodurre la sagoma di un albero stilizzato. In commercio sono disponibili anche librerie dalle forme più complesse e insolite, perfette per chi ama le soluzioni audaci e bizzarre.

Quali vantaggi offre una libreria di design?

Il principale vantaggio offerto da una libreria di design riguarda indubbiamente l’aspetto estetico. Questi complementi d’arredo, infatti, riescono a impreziosire l’ambiente, magari riempiendo una parete vuota oppure portando colore e vivacità in una stanza buia. Un altro aspetto che merita di essere citato è la versatilità; rispetto alle classiche librerie, che richiedono abbastanza spazio, le librerie di design possono essere facilmente inserite in qualsiasi contesto. Tra i vari modelli, spiccano le librerie da appendere al muro, perfette per gli ambienti più ristretti dove non c’è spazio per un componente d’arredo tradizionale.