Monthly Archive giugno 2017

Rete e materassi: arredi essenziali per la camera da letto

rete e materassi

Come scegliere rete e materassi per la camera da letto?

La rete e il materasso rappresentano due complementi d’arredo da scegliere con grande attenzione. Il benessere e il comfort durante il sonno, infatti, dipendono in gran parte anche dalla qualità della rete e dal tipo di materasso utilizzato. Nella scelta di rete e materassi bisogna prendere in considerazione diversi fattori e confrontare tutte le soluzioni a disposizione. Per quanto riguarda le reti, quelle con doghe piatte in legno continuano a essere tra i modelli più gettonati e apprezzati. I materassi lasciano altrettanta libertà di scelta tra le proposte più classiche e quelle più innovative.

Reti e materassi: qualità e praticità

Nella maggior parte dei casi, la rete e il materasso sono completamenti nascosti dalle lenzuola e dal piumone, di conseguenza l’estetica passa in secondo piano rispetto alla funzionalità. Scegliere prodotti di qualità, in questo caso, significa scegliere articoli resistenti e in grado di garantire un’elevata durata nel corso del tempo. L’attenta scelta del materiale, al tempo stesso, si traduce in un maggior comfort e in una migliore qualità del sonno. La rete e il materasso del letto, in conclusione, rappresentano un vero e proprio investimento a lungo termine.

Reti e materassi: quale soluzione scegliere?

Le reti del letto sono in genere disponibili con doghe ammortizzate, che sostengono il corpo e assecondano i movimenti, e doghe non ammortizzate, elastiche ma che non oscillano. Per quanto concerne il materasso, invece, le alternative che vengono solitamente prese in considerazione sono il lattice e il memory foam. Il primo assicura sostegno e stabilità in ogni circostanza, il secondo segue i movimenti del corpo prendendone la forma. Tutte queste soluzioni si equivalgono per qualità e possono essere valutate in base a esigenze e preferenze personali.

Specchiere per bagno: accessorio luminosi e funzionali

specchiere per bagno

Che cosa sono le specchiere per il bagno?

Le specchiere sono senza dubbio un complemento d’arredo che non può mancare all’interno della sala da bagno. Perfette da inserire sul lavabo, le specchiere decorano l’ambiente e completano l’arredamento con un tocco di stile. Lo specchio, nello specifico, dà luce all’ambiente e contribuisce a dare un’idea di spazio: queste peculiarità rendono le specchiere particolarmente utili nei bagni piccoli e poco luminosi. Gli specchi, in ogni caso, vengono inseriti anche all’interno di sale da bagno particolarmente spaziose e ariose. In quest’ultimo caso, è possibile scegliere specchi più grandi ed elaborati dal punto di vista del design.

Quale specchiera scegliere per il proprio bagno?

Dagli specchi incassati nel muro a quelli completi di mobiletto, le soluzioni da prendere in considerazione sono tantissime. Una delle più popolari è rappresentata dagli specchi completi di scaffali dove riporre profumi e altri oggetti: questo complemento d’arredo, infatti, decora la parete e consente di coniugare la praticità dello specchio con lo stile sempre di successo delle mensole. Gli specchi con contenitore, invece, rappresentano la soluzione migliore per chi vuole sfruttare al meglio lo spazio a disposizione. In base alle specifiche esigenze, perciò, ognuno può scegliere la specchiera da bagno che ritiene più adatta a impreziosire l’ambiente con stile e sobrietà.

Specchiere per bagno dallo stile classico o moderno

Tra le specchiere per bagno, non mancano modelli dallo stile innovativo e all’avanguardia. È questo il caso degli specchi dal design essenziale, completati esclusivamente con un faretto che contribuisce a illuminare l’ambiente. Tra gli specchi dal design più classico e tradizionale, invece, spiccano quelli combinati con un pensile in legno; in questo caso si possono scegliere finiture di tanti colori diversi in base all’effetto che si vuole ottenere per la propria sala da bagno.

Letto matrimoniale sommier con contenitore

letto matrimoniale sommier

Un letto per chi ha poco spazio

Si chiama letto sommier, è di nobili origini francesi e, in pratica, è il letto attrezzato con un capace contenitore a scomparsa nella parte sottostante. Quel che è certo è che il letto matrimoniale sommier con contenitore è di gran moda, sia perché esteticamente molto piacevole e razionale, sia perché gli spazi delle nostre abitazioni sono spesso piuttosto ristretti. Del resto, anche chi ha la fortuna di vivere in ambienti ampi non disdegna sicuramente la presenza di un contenitore in più compreso nell’ingombro del letto. Attenzione, comunque, a non confondere il letto matrimoniale sommier con contenitore con quello dotato di cassetti. Il sommier, infatti, ha spazi interni molto più ampi e capaci, ai quali si accede ribaltando senza sforzi il materasso.

Tinte e modelli diversi

I letti matrimoniali sommier affiancano alla loro indiscutibile praticità anche un’estetica decisamente piacevole e in grado di integrarsi con gusto ad arredi classici o moderni. Provvisti o meno di testiera e realizzati con materiali differenti, mantengono invece costante la linearità essenziale delle forme. Le tinte, con tonalità chiare o più decise, contemplano tutte le possibili nuance di colore, così da potersi integrare perfettamente con quelle delle pareti o delle altre componenti d’arredo della stanza.

Viva la praticità

I letti matrimoniali sommier con contenitore sono esaltati, con buona ragione, per la loro assoluta praticità. Non solo, infatti, possono essere utilizzati come armadi supplementari in cui riporre oggetti ingombranti come piumoni o coperte, ma garantiscono anche una semplice manutenzione. Molti modelli, infatti, sono sfoderabili ed è possibile lavare anche in lavatrice i rivestimenti della base e della testiera. In poche mosse l’igiene è assicurato e il letto mantiene inalterato nel tempo il suo aspetto. Costruiti con materiali robusti di prima qualità e con attenzione ai dettagli, non perdono, col passare degli anni, la fluidità di movimento di apertura del contenitore.

Sacchi poltrona: una soluzione d’arredo comoda e di design

sacchi poltrona

Che cosa sono i sacchi poltrona?

I sacchi poltrona rappresentano un complemento d’arredo dallo stile originale e giovanile. Comodi e colorati, questi enormi pouf possono essere inseriti in tanti ambienti diversi della casa. I sacchi sono senza dubbio perfetti per la camera da letto, in particolar modo per la cameretta dei più piccoli. Una poltrona morbida, infatti, è la soluzione ideale per godersi il meritato relax lasciandosi avvolgere dalla struttura flessibile della poltrona stessa. I sacchi, inoltre, sono disponibili in tantissimi colori e dimensioni diverse: questa peculiarità consente di individuare subito il modello più adatto al proprio appartamento.

Perché scegliere una poltrona a sacco?

Rispetto ai tradizionali divani e alle classiche sedie, i pouf costituiscono senza dubbio una soluzione sbarazzina e di grande successo. Colori vivaci e briosi illuminano l’ambiente e lo trasformano con un dettaglio di grande fascino. Chi non ha molto spazio a disposizione ma non vuole rinunciare a una comoda poltrona può optare senza dubbio per un sacco; meno ingombranti dei divani, i pouf possono essere comodamente spostati da una parte all’altra della stanza in base alle esigenze del momento. Anche per quanto riguarda i colori, le poltrone a sacco assicurano la massima varietà e libertà di scelta.

Che caratteristiche hanno le poltrone sacco?

Accanto alle immancabili poltrone a tinta unita, sono disponibili sacchi dal design più insolito e originale. I motivi floreali, ad esempio, rappresentano una soluzione ideale per chi ama le fantasie vivaci ma delicate. All’interno di un contesto semplice e sobrio, in particolar modo, le poltrone a fantasia consentono di vivacizzare l’atmosfera con un dettaglio di grande fascino. Per quanto riguarda le dimensioni e la forma, sono disponibili pouf più o meno grandi in tante versioni differenti, da quelle più geometriche a quelle più originali.

Quadro canvas: un dettaglio moderno e giovanile per valorizzare l’ambiente

quadro canvas

Le caratteristiche dei quadri canvas

I quadri canvas sono stampe su tela perfette per colorare la parete con un dettaglio giovanile e sbarazzino. Ideali all’interno in un contesto moderno e innovativo, i quadri in tela possono essere scelti anche per ambienti arredati in stile pop o comunque in maniera estrosa e non scontata. A caratterizzare i quadri canvas è senza dubbio la varietà delle proposte per quanto riguarda dimensioni, design e decorazione. Piccoli, grandi, composti da uno o più elementi, in bianco e nero, variopinti: le soluzioni da prendere in considerazione sono tantissime e consentono di spaziare liberamente con la fantasia per ottenere effetti sempre nuovi.

Quadro canvas: quale soluzione scegliere?

Scegliere un quadro canvas per il proprio appartamento significa scegliere un complemento d’arredo in grado di valorizzare l’ambiente e di esprimere la propria personalità. I quadri astratti sono sempre molto apprezzati e sono ideali da accostare a complementi d’arredo di design. Riscuotono ampio successo anche i paesaggi che possono essere riproduzioni di foto o scorci inventati dall’artista che realizza il quadro; i quadri canvas riproducono spesso anche celebri opere d’arte di pittori moderni e contemporanei. Un’ultima soluzione da prendere in considerazione riguarda le stampe su tela di foto scattate personalmente, ad esempio in compagnia della propria famiglia o dei propri amici.

In quale ambiente inserire un quadro canvas?

Le stampe su tela sono perfette per la camera da letto che rappresenta l’ambiente più privato e personale. Questi quadri, al tempo stesso, vengono largamente impiegati per vivacizzare l’arredamento del salotto con un tocco di colore oppure per dare personalità a un corridoio o a un ripostiglio. I quadri canvas, in altre parole, si caratterizzano per l’assoluta versatilità e consentono di trasformare ogni angolo della casa con un dettaglio vivace e variopinto.

Divanetto esterno: comodità e relax anche all’aperto

divanetto esterno

Perché scegliere un divanetto esterno?

Immancabili all’interno del soggiorno e comodi in camera da letto, i divanetti possono essere scelti anche per ambienti esterni come il terrazzo o il giardino. Un divanetto esterno rappresenta un dettaglio di grande fascino in grado di coniugare comfort e stile. Negli ambienti esterni, le poltrone consentono di creare piccoli salottini dove trascorrere il proprio tempo in relax. Per quanto riguarda il giardino, i divanetti da esterno sotto perfetti sotto il gazebo, insieme al tavolo per mangiare all’aria aperta e alle sdraio per gli amanti della tintarella.  

Le caratteristiche dei divanetti da esterno

A differenza dei classici divani, disponibili in pelle o in tessuto, quelli da esterno devono essere necessariamente realizzati con materiali impermeabili. Una delle soluzioni più diffuse e apprezzate è senza dubbio il vimini, resistente, versatile e sempre di tendenza: i divani in vimini sono disponibili sia nella classica versione color cuoio sia in tinte più insolite e originali, come il nero. Nella maggior parte dei casi i divanetti da esterno sono completati con cuscini che possono essere facilmente estratti dalla struttura e riposti all’interno dell’appartamento. In questo modo è possibile godersi sempre il massimo comfort senza rovinare la stoffa del divano.

Modelli di divanetti da esterno

A seconda dei propri gusti e dello spazio disponibile, è possibile scegliere tanti modelli diversi di divanetto da esterno. Dalle sfiziose poltroncine singole ai divani a due o tre posti, le soluzioni da prendere in considerazione sono innumerevoli. Anche per quanto riguarda il design, le scelte stilistiche spaziano dalle linee geometriche ed essenziali a quelle più morbide e sinuose. I divani, al tempo stesso, possono essere a terra, sostenuti da tradizionali piedini oppure da gambe piuttosto alte. L’ampia gamma di articoli disponibili consente di creare soluzioni d’arredo sempre nuove.